selinunte

Selinunte, deriva dal nome del fiume che scorre ad Ovest della città antica, il Selinon. Selinunte sarebbe stata fondata sotto la guida di Pammilos  nel 628 a.C. dai coloni di Megara Hyblaea, già fondata dai Megaresi di grecia cento anni prima, nella costa orientale della Sicilia. Con l’espansione della città, numerose furono le lotte che Selinunte sostenne contro gli Elimi e i Punici. In particolare proprio contro gli Elimi che occupavano Segesta, la rivalità sfociò in guerre di territorio e predominio. Le tante guerre con Segesta segnarono la fine di Selinunte che dovette soccombere contro gli Elimi aiutati dai Cartaginesi che distrussero Selinunte. Successivamente passò in mano ai Cartaginesi, durante questo periodo i Selinuntini abitarono sull’acropoli avendo abbandonato la città antica che utilizzarono come necropoli. Così vissero fino alla fine della prima guerra punica, quando decisero di distruggere la propria città per non farla cadere in mano ai Romani. Così finì Selinunte.